Sei pronto a navigare con noi?

Salpa verso una nuova avventura

Sei pronto a navigare con noi?

Salpa verso una nuova avventura

Partenza

16

Sep 2018 Saturday

Ritorno

23

Sep 2018 Saturday

Salpa verso una nuova avventura

Partenza

16

Sep 2018 Saturday

Ritorno

23

Sep 2018 Saturday

Barche a Noleggio
Dalmazia

Croazia:
Scopri di Più

Dove il sogno di navigare diventa realtà

Una lunga fascia di spiagge paradisiache e isole (oltre 1.200 tra isole e isolotti, per essere precisi) si estende lungo la costa della Dalmazia. Inoltre, con quasi 6.000 chilometri di costa frastagliata che si affaccia sul mare Adriatico, la Croazia è la destinazione perfetta da visitare navigando. Tuttavia, oltre ad essere famosa tra gli amanti della vela, la Croazia mostra alcune delle migliori città d'arte del Mediterraneo, siti patrimonio dell'UNESCO, paesaggi mozzafiato, parchi naturali e laghi. Ecco perché è diventata una delle destinazioni più visitate durante tutto l'anno.

Dall'Istria fino a Dubrovnik si ha davvero l'imbarazzo della scelta quando si tratta di decidere cosa vedere e cosa fare durante una vacanza in barca a vela. Ecco un breve elenco di cosa vedere tra spiagge, città, attrazioni turistiche insieme ad altre informazioni utili su cibo e clima per un'indimenticabile esperienza di navigazione in Croazia.

Navigare in Croazia

Sicuramente, l'estate è la stagione più popolare della Croazia. Molti turisti vengono attratti dal mare limpido, dalla reputazione delle fantastiche spiagge, delle sue isole e dei numerosi eventi estivi. La costa dalmata è infatti una delle più belle del Mediterraneo. Tuttavia, dovresti anche prendere in considerazione una grande quantità di monumenti storici da visitare, senza i quali il tuo viaggio sarebbe incompleto.
Tutta la costa è fiancheggiata da località balneari più o meno conosciute, perfette per una vacanza indimenticabile di mare, sole e cultura. Infatti, molti villaggi di pescatori sono antichi e pittoreschi, rendendo la Croazia la destinazione ideale per una vacanza culturale da alternare a itinerari eno-gastronimici.

Cosa vedere in Croazia

Zara
Zara è senza dubbio un punto di partenza perfetto per un itinerario in barca in Croazia che delizierà gli amanti della cultura, ma anche del paesaggio. Questa località balneare è ampiamente riconosciuta come una delle destinazioni di mare più famose della Croazia per diversi motivi: per il suo porto perfettamente attrezzato, per la sua vicinanza all'arcipelago delle Isole Incoronate, ma anche per le numerose meraviglie da vedere in tutta la città e nei suoi dintorni.
Ad esempio, "L'organo marino" e il "Saluto al Sole", due progetti architettonici dell'artista locale Nikola Bašić situato sul lungomare (Riva), sono due importanti esempi di arte contemporanea. Dall'altro lato, l'eredità romana e veneziana prevale in tutto il centro storico. Il Convento di Santa Maria, la magnifica Cattedrale di Sant'Anastasia e la chiesa pre-romanica di San Donato sono magnifici esempi di entrambi i lasciti.

Biograd
La città costiera di Biograd ha una storia notevole e con radici piuttosto antiche: fu fondata nel X secolo ed fu la corte di diversi re croati. Biograd na Moru (in inglese: 'Città bianca sul mare') è diventata tra le più prestigiose destinazioni di mare della Croazia sia per i suoi porti che per la sua posizione, in quanto è vicina a Zara, Sukosan, Vodice, Sebenico e alla famose Isole Incoronate.
Qui, puoi visitare la chiesa di Sant'Anastasia o, se preferisci essere più a contatto con la natura, la riserva naturale di Vrana. Recati nella città di Tkon, a poco più di un chilometro di distanza, dove puoi fare una passeggiata tranquilla e visitare il convento francescano e la Chiesa di San Duje.

Trogir
Trogir è un piccolo città-gioiello situata sull'isola di Otok Ciovo, collegata alla costa dalmata per mezzo di un ponte. È stata nominata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1997 per i suoi numerosi monumenti storici e stradine, per i quali è anche chiamata la "Piccola Venezia". Il labirintico centro storico, con le sue case bianche e strade di ciottoli, è la zona di interesse più famosa.
Se ti stai chiedendo cosa vedere a Trogir, il nostro consiglio è di lasciarti trasportare dalle sue strette e incantevoli strade, angoli e piazze. La Cattedrale di Trogir (Katedrala Sv. Lovre), nota anche come Cattedrale di San Lorenzo, si distingue come l'edificio più importante. La Torre dell'Orologio e la Loggia della Città, le Porte della Città, la Chiesa di San Pietro e il Palazzo del Duca (Municipio) si trovano nelle vicinanze.

Sebenico
Dal punto di vista storico-artistico, Sebenico è una città affascinante. Si trova sulla costa, circondato da un paesaggio molto pittoresco. La città si trova alla foce del fiume Krka, proprio dove il fiume sfocia nell'Adriatico attraverso il canale di Sant'Antonio. Come puoi immaginare, la sua peculiare configurazione come porto naturale e la posizione geografica complessa, unica nel suo genere, lo rendono un rifugio davvero perfetto per i velisti.
La storia della città è strettamente intrecciata con l'antica repubblica di Venezia, come mostrano i vecchi edifici della Città Vecchia fino ai giorni nostri. Ti stupirà con la famosa Cattedrale di Sebenico (Katedrala sv. Jakova), l'edificio rinascimentale più importante del paese e altri monumenti come la chiesa (Crkva) di sv. Ivana Krstitelja, che meritano anche di essere visitata. Girovagando nel centro della città, ti imbatterai anche nel municipio e nella chiesa di Santa Barbara. Se vuoi apprezzare la bellezza di Sebenico dall'alto, i punti panoramici di San Michele (Tvrđava Sv. Mihovila), la Fortezza di San Giovanni offre splendidi panorami della città sul mare con le isole vicine all'orizzonte.

Spalato
Parliamo di una delle destinazioni più famose della Croazia: la città di Spalato dichiarata Patrimonio dell'Umanità nel 1979. Situata sul lungomare, è la seconda città più popolata del Paese dopo Zagabria e una delle destinazioni più famose della Croazia.
Ci sono molte cose da fare a Spalato. Per cominciare, la Città Vecchia ha molti posti meravigliosi. Un esempio eccellente è il Palazzo di Diocleziano (Dioklecijanova palača), uno degli edifici meglio conservati dell'Impero Romano. Proprio come la fortezza di Klis (Kliška Tvrđava), una delle tante location in Croazia che sono state utilizzate per girare le scene della serie televisiva "Game Of Thrones".
Un altro edificio rinomato che si trova nelle vicinanze è la Cattedrale di Saint Duje (Katedrala Sv. Duje), che si trova vicino al Peristilio. Se sei interessato all'arte, puoi visitare la Galleria Ivan Mestrovic, che ospita le opere d'arte dello scultore croato da cui prende il nome il museo. Altri musei come il Museo della città (Muzej Grada Splita) si concentrano sulla mostra del patrimonio della città attraverso tutta la sua storia.

Dubrovnik
Se dovessi iniziare da Dubrovnik il tuo itinerario in barca per la Croazia, ti consigliamo di prenderti del tempo extra solo per visitare la città. Pertanto, se non è stato possibile visitarla il primo giorno, è meglio riservarsi un po' di tempo per farlo successivamente. Fondata nel VI secolo, questa antica città è stata proclamata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, e il perché lo si può indovinare non appena si varca il Pile Gate, ovvero la porta di ingresso alla Città Vecchia.
Girovagando nel centro storico, è molto difficile (o meglio impossibile) resistere al fascino e al mistero di una città piena di incredibili meraviglie architettoniche. Oltre alla sua reputazione, è diventato un must per i fan del successo televisivo "Game Of Thrones" grazie all'utilizzo di alcuni dei suoi luoghi di interesse nello spettacolo.
Bella, unica, romantica: la lista degli aggettivi per descrivere Dubrovnik può essere lunghissima. Una combinazione di molti fattori paesaggistici-ambientali distintivi è la base del successo turistico: influenza veneziana, architettura gotica e barocca, le antiche mura, il mare cristallino e, per ultimo ma non per questo meno importante, per la bellezza dell 'isola di Lokrum e del Monte Srd.

Le migliori spiagge della Croazia da visitare con la tua barca

Zlatni Rat, Isola di Brač
È tempo di lasciare la penisola e dirigersi verso l'isola di Brač, dove puoi trovare una delle destinazioni balneari della Croazia più conosciute e apprezzate in tutto il mondo, Bol. Qui c'è una spiaggia famosissima, quella di Zlatni Rat, spesso chiamata Capo d'oro o Corno d'oro. Molto spesso è anche usata come simbolo della Croazia in molti cataloghi e opuscoli di viaggio per la sua forma peculiare che cambia anche in base al vento. Questa è la spiaggia perfetta per praticare sport acquatici come il surf e il kitesurf o per rilassarsi con tutta la famiglia.

Stiniva, Isola di Vis
Anche se la spiaggia di Stiniva è difficilmente visibile dal mare, il modo migliore per raggiungerla è in barca. È una piccola insenatura circondata da due ripide scogliere che letteralmente nascondono e proteggono lquesta baia. È una spiaggia di ciottoli bianchi nel mezzo di un paesaggio selvaggio abbellito da un mare straordinariamente verde smeraldo che costituisce uno degli angoli più panoramici della Croazia. Potresti anche arrivarci a piedi, ma dovresti camminare per 20 minuti lungo un sentiero dedicato al pascolo delle capre.

Sakarun, Isola di Dugi Otok
Una piccola isola abitata e tranquilla si trova a ovest della città di Zara: Dugi Otok (anche chiamata Long Island). È considerato un gioiello segreto in quanto tende ad essere meno affollato anche durante l'alta stagione, anche se nasconde uno splendido scenario naturale e spiagge idilliache. Tra le sue meravigliose spiagge, ospita una delle spiagge più impressionanti della Croazia, Sakarun. Ottocento metri di sabbia bianca e acque color smeraldo poco profonde circondano la pineta dove è possibile trovare una piccola area con ombrelloni e un accogliente bar per comprare qualcosa da bere e poco altro.

Divna Beach, Pelješac
Di fronte la costa, la penisola di Pelješac colpisce tutti i turisti per la sua bellezza naturale e per i suoi luoghi incantevoli, come la spiaggia di Divna. Un posto a nord dell'isola davvero magnifico fatto di una piccola e pittoresca spiaggia di ciottoli con una pineta vicina che crea un'ombra naturale sulla spiaggia. L'intera penisola è un'altra meraviglia della costa croata non lontano da Dubrovnik e dall'isola di Korčula, dove puoi trovare altri luoghi caratteristici come Ston, Zuljana, Trstenik, Trpanj, Orebic, Viganj, Kucisce, Mirce o Loviste.

Saplunara, Isola di Mljet
Lontano dal trambusto del turismo di massa, Mljet è un'isola incantata della Croazia coperta da boschi per oltre la metà della sua superficie. Che l'isola sia un'oasi di pace è noto fin dall'antichità: si dice che sia l'isola di Ogigia, dove Ulisse fu fatto prigioniero dalla ninfa Calipso. La spiaggia di Saplunara è uno dei suoi tesori da scoprire, come molti altri su quest'isola, da quando è stato dichiarato Parco Nazionale protetto, permettendogli di mantenere un'atmosfera incontaminata.

Spiaggia di Bibinje, Zara
Da Zara a Marina Dalmacija, la spiaggia di Bibinje si estende per circa quattro chilometri. Non è così affollato come le altre spiagge della zona, anche nei mesi estivi. È un buon punto di partenza per un viaggio alla scoperta delle bellezze naturali e culturali della Dalmazia settentrionale. Qui puoi anche fare immersioni, vela e windsurf.

Spiaggia di Podrače, Brela
Anche la spiaggia di Podrače è tra le spiagge più fotografate della Croazia. Si trova vicino alla famosa spiaggia di Punta Rata. Questa insenatura di ciottoli è famosa per la tipica roccia, che abbraccia letteralmente questa baia turchese, e perché una volta veniva utilizzata dalla popolazione locale per raccogliere il sale che evaporava l'acqua di mare in pozze poco profonde.

Cosa mangiare in Croazia

Quali sono i piatti e i desserts tipici dellla Croazia? Cercheremo di darti alcuni consigli su cosa mangiare in Croazia, ma tieni presente che la cucina croata offre una varietà infinita di piatti tipici, che cambiano da regione a regione e derivano da diverse tradizioni millenarie. In realtà, la gastronomia croata riflette le numerose influenze legate alla storia del paese, alle civiltà che hanno governato il suo territorio e alle culture limitrofe.

Ad esempio, la costa è stata per lo più influenzata dalla cucina greca, romana, veneziana e italiana, quindi offre piatti con un caratteristico gusto mediterraneo. Al contrario nell'entroterra, nella zona nord-occidentale o nei pressi di Zagabria si nota l'influenza dell'Europa centrale.

Il piatto croato più emblematico è la Peka. Risale al regno d'Illiria e, più che un piatto, la peka è una tecnica di cottura che ricorda e riproduce usi e costumi del passato. Puoi assaporarlo con verdure, carne o pesce, principalmente calamari o polpi, ma il gusto che lo distingue è dato dalla tipica padella coperta dal coperchio, chiamata appunto peka. La pentola viene messa nella brace di un camino con tutti gli ingredienti conditi con olio d'oliva ed erbe, per poi coprirli con questo peculiare coperchio a forma di cupola, chiamato invece cripnja. Normalmente dopo un'ora si apre, si mescolano gli ingredienti, si aggiunge il vino bianco, poi si copre di nuovo e si lascia cuocere per un'altra mezz'ora. 

Il Rižot è un altro piatto tipico croato che si cucina seguendo varie ricette a seconda della regione. Sulla costa puoi assaporarlo con i frutti di mare, ma il più popolare è quello con il nero di seppia, perfetto per chi ama i sapori intensi e delicati allo stesso tempo.

Il Brodet è uno stufato di pesce, anche questo, tipico della costa. Può essere gustato con vari tipi di pesce fresco, verdure, spezie cipolle, aromi, salsa di pomodoro, gocce di aceto e vino, prosecco e acqua di mare. Viene cotto lentamente fino a quando il pesce è pronto e viene servito con la polenta. 

La Pasticada è uno stufato di manzo in salsa di vino con spezie accompagnato da deliziosi gnocchi fatti in casa. Richiede una preparazione lunga e meticolosa poiché la carne bovina viene marinata nell'aceto di vino durante tutta la notte e poi guarnita con aglio, carote, chiodi di garofano. Dopodiché, viene stufato per ore, prima nel suo stesso succo e poi con vino rosso, noce moscata, pancetta arrostita e prezzemolo.

Il Paski Sir (o formaggio di Pag) è il formaggio croato più famoso. È un formaggio a pasta dura, stagionato, originario dell'isola di Pag. Lo puoi trovare nei ristoranti, ma anche nei negozi e nei mercati locali.

I paprenjaci sono biscotti tradizionali croati la cui ricetta risale al Rinascimento. Il nome deriva dalla parola papar che in croato significa pepe nero, poiché, ti sorprenderà, ma è uno dei suoi ingredienti principali. La ricetta richiede un mix di frutta secca come noci e nocciole, miele e un mix di spezie che creano un'esplosione di sapori.

Hai un debole per i dolci? Pefetto, perché abbiamo un altro grande classico della cucina croata, l'Orehnjača. È composto da un impasto dolce impastato con lievito e vari ripieni, ma molto spesso con semi di papavero o noci tritate con cannella, zucchero e latte, successivamente arrotolato e cotto.

Splitska torta, originaria della splendida città balneare di Spalato, è senza dubbio uno dei migliori dessert tra i dolci croati. È composto da strati di meringa e crema di burro al tuorlo d'uovo, ripieni di fichi secchi, noci e uvetta.

Clima e condizioni di navigazione in Croazia

Temperatura
La stagione più adatta alla navigazione in Croazia inizia a tarda primavera (aprile) fino all'inizio dell'autunno (settembre/ottobre) quando il clima è più mite e il mare è più calmo. In primavera e in autunno ci sono, ovviamente, anche meno turisti rispetto a luglio e agosto. In piena estate, la temperatura del mare è più alta (25 ºC / 77º F), quindi è l'ideale per una vacanza in barca a vela, nuotare e praticare sport acquatici. 

La Croazia ha tre climi diversi, ma concentriamoci sulla costa. Quello costiero è tipicamente mediterraneo. Sulla costa adriatica gli inverni sono piovosi e freddi, ma le estati sono calde, secche e soleggiate con temperature che variano dai 18 ºC (64 ªF) ai 30º C (72ºF).

Venti

La Croazia, in particolare la zona costiera, è ventosa tutto l'anno. Ci sono cinque venti più frequenti, ma la bora e lo jugo sono quelli più dominanti.

La bora è un vento nord-orientale proveniente dalla pianura russa che soffia prevalentemente in inverno e può raggiungere picchi di 300 km/h. È secco e freddo, ma in estate la sua brezza mitiga il caldo e non è pericoloso.

Il jugo (scirocco) è un vento umido, più frequente in autunno, e che proviene dal sud. Può raggiungere i 50 nodi in autunno, mentre in estate è più raro e meno intenso.

Non hai Trovato Quello che CercavI?

Compila il formulario e ci occuperemo noi di trovare la barca perfetta per te!

Preventivo Gratuito
Hai bisogno di aiuto?
Clicca qui
Vuoi che ti contattiamo telefonicamente?
Hai bisogno di assistenza personalizzata? Il nostro team di professionisti è a tua disposizione!
La tua richiesta è stata inviata!
Uno dei nostri agenti si metterà in contatto con te il prima possibile! Verifica la tua e-mail!
Chiudi

Utilizzando il nostro sito web, accetti l'utilizzo dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie. Hai bisogno di più info?

Utilizziamo cookie propri e di terzi per personalizzare contenuti, annunci, analizzare l'uso del nostro sito web e assicurare una migliore esperienza di navigazione.

Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati e gestire le tue preferenze, leggi la nostraPolitica sui cookie o clicca Ok per accettarne l'utilizzo.

Close